Enti di diritto privato controllati

Dlgs 14 marzo 2013, n. 33
articolo 22 comma1, lettera c

Obblighi di pubblicazione dei dati relativi agli enti pubblici vigilati, e agli enti di diritto privato in controllo pubblico, nonchè alle partecipazioni in società di diritto privato.

1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 9-bis, ciascuna amministrazione pubblica e aggiorna annualmente:

c) l'elenco degli enti di diritto privato, comunque denominati, in controllo dell'amministrazione, con l'indicazione delle funzioni attribuite e delle attività svolte in favore dell'amministrazione o delle attività di servizio pubblico affidate. Ai fini delle presenti disposizioni sono enti di diritto privato in controllo pubblico gli enti di diritto privato sottoposti a controllo da parte di amministrazioni pubbliche, oppure gli enti costituiti o vigilati da pubbliche amministrazioni nei quali siano a queste riconosciuti, anche in assenza di una partecipazione azionaria, poteri di nomina dei vertici o dei componenti degli organi.

Da questa pagina è scaricabile uno schema con consorzi, enti, società dei quali l'Amministrazione possiede una quota di partecipazione (nella tabella sono indicati anche gli incarichi degli amministratori e i relativi compensi).

Informazioni sul rappresentante dell'amministrazione e sul suo trattamento economico sono consultabili nello schema.

Il Comune - ai sensi del Dlgs 39/2013 - non è tenuto alla dichiarazione sulla insussistenza di una delle cause di inconferibilità dell'incarico e di incompatibilità al conferimento dell'incarico.

Contenuto inserito il 02-12-2014 aggiornato al 04-11-2022
Facebook Twitter Linkedin